Sapone MARDIN arancio 170g

10,90 €
Tasse incluse
Quantità
Prodotto non Disponibile

L'ultima volta che questo prodotto è stato aggiunto al carrello: 28/08/2018


  • Il nostro sito usa la connessione protetta in modalità protetta SSL Il nostro sito usa la connessione protetta in modalità protetta SSL
  • Spese di spedizione gratuiti per ordini oltre 60€ Spese di spedizione gratuiti per ordini oltre 60€
  • Effettua i tuoi ordini via telefono chiamando 080 5219240 Effettua i tuoi ordini via telefono chiamando 080 5219240

Senza coloranti, profumi, laurilsolfati, parabeni ecc.



Delicatissimo sapone adatto a viso, corpo e capelli che non sopportano i normali saponi. Ricco di acido linoleico e vitamina E favorisce i processi rigenerativi dell’epidermide. E’ idratante e dermocompatibile. Particolarmente efficace in presenza di problemi del cuoio capelluto, forfora e psoriasi, e adatto per pelli secche e sensibili. Un po’ di storia

Mardin è una piccola cittadina nel sud-est della Turchia arroccata su un contrafforte roccioso (in ara­maico il suo nome significa fortezza). Ed è proprio in quanto avanposto strategico dominante le pianure della Mesopotamia che Mardin ha visto avvicen­darsi una moltitudine di popolazioni e dominatori, dai Cristiano-Assiri ai Mongoli, dai Curdi ai Turchi. Oggi la maggioranza della popolazione è curda e da sempre coltiva l’antica tradizione della produzione di sapone. Un sapone particolarissimo che qui, oltre che con olio d’oliva, viene realizzato con un pregiatissi­mo olio di pistacchi verdi selvatici.

Prodotto ancora oggi in piccole quantità e secondo regole e modalità invariate da secoli, il sapone di Mardin contiene il prezioso olio di pistacchio selvati­co ottenuto da semi aromatici profumati e di colore verde smeraldo. L’olio di Pistacia Terebinthus, in turco bittim o menengiç, è aggiunto all’olio di oliva di prima spremitura e quindi cotto a fuoco lento per preser­varne le proprietà per tre giorni e tre notti. Pistacia Terebinthus è una specie di pistacchio indigena ormai rara, in quanto sovente innestata e trasformata nel più comune e più commerciabile pistacchio da tavola dai frutti più grandi. Del sapone di Mardin esiste anche una versione più rara di colore arancione vivo. Si tratta di un sapone perfettamente identico a quello verde, a cui i produttori di Mardin amano aggiungere del carotene naturale… Come dire, anche l’occhio vuole la sua parte. Al di là del colore, dai tempi antichi è un alone di mito ad avvolgere il sapo­ne di Mardin, che a detta della popolazione locale possiede qualità straordinarie – in particolare sul cuoio capelluto.

L’olio di pistacchio selvatico ha un alto contenuto di acidi grassi essenziali (oleico e linoleico), lecitina, ferro, magnesio e vitamina E. Ha proprietà antibatteriche, antiossidanti e rigeneranti. Il sapone di Mardin contiene una quantità minima di soda caustica, per cui è un deter­gente particolarmente delicato e consigliabile anche a persone dalla pelle sensibile o problematica. In Anatolia il sapone di Mardin è da sempre il sapone per i capelli. Infatti li idrata e li protegge, donando una rea­le morbidezza alla vostra chioma. Last but not least, il sapone di Mardin rispetta i principi dell’Ayurveda.

Ingredienti (INCI): Aqua, Olea Europea, Pistacia Terebin­thus , Sodium Hydroxide, Sodium Chloride.



Senza coloranti, profumi, laurilsolfati,parabeni ecc.



Sapone di Mardin con Beta-Carotene Ricco di acido linoleico e vitamina E favorisce i processi rigenerativi dell epidermide, addizionato di beta-carotene naturale. E idratante e dermocompatibile. Particolarmente efficace in presenza di problemi del cuoio capelluto, forfora e psoriasi, e adatto per pelli secche e sensibili.



Ingredienti (INCI): Olea Europea, Pistacia Terebinthus, Sodium Hydroxide, Sodium Chloride. Olio di oliva 59,80%; olio di pistacchio tra il 33% e il 37% secondo stagionatura; acqua 5%; soda 2%; sale 0,2%; betacarotene 0,1%. *Il sapone di Mardin non è un medicinale.


 

7640129130184

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:


Nella stessa categoria